Magazine

Budapest è ancora magica per il tennis italiano

Matteo Berrettini vince l’Hungarian Open. Battuto in tre set il serbo Krajinovic

Budapest è ancora magica per il tennis italiano

Il tricolore sventola ancora alto nel cielo di Budapest. Matteo Berrettini ha vinto l’Hungarian Open superando in rimonta il serbo Filip Krajinovic: 4-6, 6-3, 6-1. Il 23enne romano centra così il suo secondo titolo Atp in carriera dopo quello di Gstaad lo scorso anno e da lunedì sarà il numero 37 del mondo, il suo best ranking. 

Il torneo su terra rossa nella splendida capitale ungherese dunque si tinge nuovamente d’azzurro visto che nel 2018 Marco Cecchinato aveva centrato il suo primo titolo tra i professionisti mentre nel 2017 Paolo Lorenzi era stato finalista. Il trionfo di Berrettini suggella il momento strepitoso del tennis italiano dopo le affermazioni dello stesso Cecchinato a Buenos Aires in febbraio e di Fabio Fognini nel Masters 1000 di Monte Carlo nel giorno di Pasqua.  

Italia-Ungheria, un binomio sempre vincente. Che si declini al mondo dei trasporti o a quello dello sport. 

Tag

Vuoi rimanere informato sul Mondo Caloni? Iscriviti alla nostra newsletter