Un mese di Olimpia…Marzo

Ai play-off con il vento in poppa e con un vagone di certezze in più. La Caloni Agnelli ha terminato la Pool A al terzo posto e a tre lunghezze dalla capolista Roma, ma è stato proprio mettendo sotto la battistrada che lo slancio verso la fase calda si è fatto ancor più netto. Il secondo successo in altrettante partite contro i capitolini – sempre loro, i “giustizieri” nella finale di Coppa Italia, per intenderci – è arrivato nel classico “momento perfetto”. Perché l’Olimpia, impossibilitata a raggiungere la seconda piazza, ha messo in ghiaccio il gradino più basso del podio con un 3-1 che entra di diritto tra le migliori performance stagionali. Particolare da non sottovalutare: senza Ludovico Dolfo, una delle “bocche da fuoco”. Un’assenza che si è sentita in maniera forte e chiara nelle tre precedenti uscite con Grottazzolina, Siena e Santa Croce che – non a caso – hanno portato nel carniere dei ragazzi di Graziosi soltanto due punti, frutto del blitz al tie-break sul campo della Videx. Le sconfitte con il tandem toscano, pur troppo severe nel punteggio (0-3 e 1-3), avevano fatto emergere, contestualmente, un fatto insolito: mai, dal ritorno in serie A dello scorso anno, i rossoblù erano rimasti a secco di punti per due confronti di fila. Non tutti i mali però vengono per nuocere visto che Hoogendoorn e compagni, pungolati ulteriormente nell’orgoglio, hanno espresso tutta la forza del collettivo rifilando alla favoritissima per la promozione in Superlega (vittoria del Girone Bianco, della Pool B e della Coppa Italia la piazzano giocoforza in pole) una lezione che si è poggiata su rimonta entusiasmante. Dopo aver perso il primo parziale, i nostri – attingendo anche alle forze fresche garantite dalla panchina – hanno sgretolato la resistenza dei romani, rimasti comunque davanti a tutti. Il terzo posto dunque consegna alla Caloni Agnelli il quarto di finale più atteso per questioni di “campanile”: il derby con Brescia. Con i “cugini”, giunti sesti, già battuti in campionato (3-2 all’andata e 3-0 al ritorno), gara 1 a Bergamo mercoledì 4 aprile alle 20,30, gara 2 in trasferta domenica 8 alle 18 ed eventuale spareggio nuovamente al palasport cittadino mercoledì 11 alle 20,30.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi